AI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI MINISTERO GIUSTIZIA

LA LEGGE SULL'ASSUNZIONE RISCHIA DI SALTARE ANCORA UNA VOLTA


Ieri la Conferenza dei Capigruppo della Camera non ha dato la "corsia preferenziale" alla legge per l'assunzione dei LSU della Giustizia.

Ancora una volta il Governo non riesce a mantenere gli impegni presi, il Ministro Fassino aveva promesso un iter di poche settimane per recuperare il decreto legge ritirato e scaduto sui contratti a 18 mesi.

Anche negli incontri avuti ieri, durante il presidio alla Camera dei Deputati, con i diversi rappresentanti dei gruppi parlamentali sia della maggioranza che dell'opposizione abbiamo avuto modo di comprendere che la Legge non Ŕ affatto al sicuro ma che Ŕ anzi probabile il suo definitivo "insabbiamento" in Aula.

I fatti dimostrano, purtroppo che avevamo ragione e che l'atteggiamento tranquillizzante di CGIL e CISL si sta rivelando un inganno verso i lavoratori per mantenere sottotono la capacitÓ di mobilitazione: sono ancora troppi i LSU che si lasciano troppo facilmente convincere che tutto procede per il meglio e che Ŕ inutile, se non addirittura dannoso, mobilitarsi.

NON SAREMMO IN QUESTA SITUAZIONE SE DA PARTE DI TUTTI I LSU CI FOSSE LA TOTALE MOBILITAZIONE

La Commissione Lavoro della Camera comincerÓ la discussione del provvedimento giovedý 1 giugno prossimo: entro quella data dobbiamo mobilitarci per riuscire ad ottenere la che la Legge venga approvata con urgenza.

L'ATTENZIONE E LA MOBILITAZIONE DEGLI LSU DEVE ESSERE TOTALE SE VOGLIAMO OTTENERE L'APPROVAZIONE DELLA LEGGE

PER QUESTO A PARTIRE DA LUNED╠ PROSSIMO 29 MAGGIO PARTIRA' UN PRESIDIO DI LSU CON INIZIATIVE DI LOTTA IN P.ZZA MONTECITORIO A ROMA.

ROMA 26 MAGGIO 2000