AI TECNICI LSU UFFICI DEL TERRITORIO

RILANCIAMO LA VERTENZA PER L'ASSUNZIONE IN ORGANICO


A poche settimane dalla scadenza del progetto Ŕ ancora fitta la nebbia sul futuro.

Le condizioni della proroga e le ipotesi di stabilizzazione sono ancora tutte da definire e il Ministero delle Finanze vincola ogni soluzione ai tempi e alle modalitÓ di attuazione del decentramento e dell'avvio delle AGENZIE.

Non ci possiamo permettere il lusso di restare a guardare l'evolversi della situazione: nonostante le dichiarazioni di disponibilitÓ alla trattativa l'unico accordo ufficiale rimanda ancora l'ipotesi di esternalizzazione contenuta del Protocollo di Intesa firmato dalle Finanze e dal Ministero del Lavoro il 29 marzo scorso.

E' necessario rilanciare la nostra mobilitazione anche contro l'accordo firmato dal Ministero e dai sindacati CGIL-CISL-UIL e SALFI che di fatto "congela" una situazione ingiusta e intollerabile rimandando al 2001 e alla partenza delle Agenzie la questione della collocazione dei tecnici LSU: ritieniamo invece urgente la ricerca di concrete soluzioni che portino rapidamente all'assunzione stabile in organico.

Nella migliore delle ipotesi i tempi prospettati per una soluzione (positiva?) sono troppo incerti e lunghi: soprattutto rimanendo a queste condizioni con contratti che hanno aumentato l'orario settimanale e abbassato la paga oraria effettiva.

Come giÓ preannunciato alla fine di luglio abbiamo inviato al Ministero il preavviso per la mobilitazione e gli scioperi per rivendicare i diritti ormai acquisiti (a partire da un aumento dell'integrativo) e la rapida stabilizzazione del posto di lavoro.

Prepariamo lo sciopero nazionale dei Tecnici LSU per il giorno Giovedý 28 settembre e lo sciopero nazionale dei lavoratori socialmente utili per il 13 ottobre in occasione della Finanziaria 2001, per inserire nuove norme e risorse per la nostra assunzione.

roma 13 settembre 2000