IL BINGO APRE METTENDO IN GIOCO I DIRITTI DEI LAVORATORI LSU


La societÓ Italia Lavoro del Sen. Luigi Covatta ha avviato la reclutazione coatta dei lavoratori socialmente utili per la gestione delle Sale del Bingo.

Italia Lavoro si prepara ad inviare migliaia di lettere di convocazione ad altrettanti lavoratori socialmente utili (LSU) attualmente impegnati presso le pubbliche amministrazioni.

I lavoratori verranno costretti, pena l'immediato licenziamento anche dall'attuale impiego, ad accettare un contratto di lavoro interinale di 12/18 mesi per la gestione delle 420 Sale gioco del Bingo di prossima apertura.

La RdB denuncia questo intollerabile attacco ai diritti dei lavoratori costretti per decreto ad accettare del lavoro in affitto e precario, invece di vedere finalmente stabilizzato tramite regolare assunzione il proprio posto di lavoro.

La RdB denuncia inoltre lo spreco di finanziamenti pubblici collegato a questa deportazione: i corsi di preparazione saranno coperti da assegni INPS, Italia Lavoro, le agenzie interinali e le SocietÓ di Bingo (tra cui la"Formula Bingo Srl" di area politica DS) potranno avere finanziamenti, da 3 a 18 milioni per ognuno dei 4.000 lavoratori avviati, provenienti dal Fondo nazionale per l'occupazione.